Notizie

Fondazione CRTriesteAnzianiNuovi arredi per la casa Domus Marie dell’Ente S. Giusto grazie alla Fondazione CRTrieste

Nuovi arredi per la casa Domus Marie dell’Ente S. Giusto grazie alla Fondazione CRTrieste

8 febbraio 2019

Nuovi arredi alla Casa per anziani Domus Marie di Trieste, dedicata, assieme alle altre due strutture di proprietà dell’Ente di Culto S. Giusto (Casa Maria Basiliadis e Casa San Domenico) alla cura degli anziani. Grazie al contributo della Fondazione CRTrieste, nuovi arredi sono state infatti acquistati per le stanze del primo piano.

«Molte persone ospitate nelle Casa mantengono un’autosufficienza proprio grazie alla permanenza nella nostra struttura – spiega il presidente, Franco Ferrarese – Per questo dobbiamo sempre migliorare il servizio offerto. La Fondazione CRTrieste ci ha aiutati sia negli anni passati per gli arredi della zona giorno, che con quest’ultimo contributo per gli arredi delle stanze del primo piano. L’intervento al secondo piano, in partenza ad aprile una volta concluso quello in corso, permetterà di rimodernare le 17 stanze adattandone alcune per ospiti non autosufficienti».

La Casa Domus Mariae è una casa albergo, che accoglie persone anziane autosufficienti (45 ospiti) attiva dalla fine degli anni sessanta, e oggetto di un radicale intervento di ristrutturazione e messa a norma. I lavori ormai completati al primo e terzo piano proseguiranno, come spiegato dal presidente, al secondo piano per concludersi prevedibilmente entro il 2019. Per poter assicurare agli Ospiti un’assistenza adeguata, avendo come obiettivo primario il benessere e la privacy, la Casa dispone solo di stanze singole, alcune con bagno privato, tutte con presa telefono e televisore.

Una volta concluso anche il lotto al secondo piano, la struttura sarà completamente rinnovata, e sarà tra le più belle ed accoglienti di Trieste.

«Avendo la Fondazione CRTrieste come pilastro della sua attività ”il benessere sociale”, la cura e la tutela degli anziani è una delle sue priorità – spiega il Segretario Generale della Fondazione, Paolo Santangelo – .Per questo siamo onorati di aver potuto contribuire al rinnovo di una delle strutture più importanti della città, che ora potrà garantire un’accoglienza ancora migliore ai suoi utenti».

per leggere il comunicato stampa cliccare qui