Notizie

Fondazione CRTriesteCulturaLezioni di filosofia: le quattro virtù cardinali

Lezioni di filosofia: le quattro virtù cardinali

8 marzo 2018

Quattro Lezioni di Filosofia al Teatro Verdi, con quattro grandi personalità del dibattito filosofico italiano ed internazionale:
Remo Bodei, Giulio Giorello, Michela Marzano, Salvatore Veca. Oggi come ieri il mondo in cui viviamo spesso ci appare indecifrabile: non capiamo cosa conti di più per la nostra vita; facciamo fatica a marcare il confine tra giustizia e ingiustizia; vediamo moltiplicarsi le nostre paure così come i nostri desideri. Siamo disorientati e alla ricerca di punti fermi. Perché non ripartire allora dalle virtù cardinali? L’occasione ce la offre il ciclo Lezioni di Filosofia, dal 18 marzo la domenica mattina (ore 11.00) al Teatro Verdi di Trieste. Quattro appuntamenti, con quattro grandi protagonisti della filosofia italiana che ci guideranno in un viaggio di conoscenza del presente e del passato.

Come hanno definito le virtù essenziali dell’uomo i filosofi greci e cristiani? In che modo le ha interpretate il pensiero moderno e come possiamo farlo noi stessi, alla luce delle grandi questioni del mondo contemporaneo?

Si comincia domenica 18 marzo con Remo Bodei che rifletterà sulla Prudenza, la “consigliera” intorno alle cose della vita. Il 25 marzo è la volta di Giulio Giorello con Temperanza, la virtù cardinale alla quale affidarsi per il governo delle nostre passioni. Domenica 15 aprile Michela Marzano ragionando sulla Fortezza ci aiuterà a capire oggi quale sia l’opinione retta su ciò che dobbiamo o non dobbiamo temere. Chiude il ciclo, domenica 22 aprile, Salvatore Veca che affronterà il tema della Giustizia e le sue molteplici definizioni. L’ingresso sarà gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili (220 posti circa)
Le “Lezioni di Filosofia”, ideate dagli Editori Laterza, sono promosse dall’Assessorato alla cultura del Comune di Trieste e realizzate con il contributo della Fondazione CRTrieste e la media partnership de “Il Piccolo”.

 

Per il comunicato stampa cliccare QUI