Notizie

Fondazione CRTriesteCulturaPresentato l’88° cartellone della Società dei Concerti Trieste

Presentato l’88° cartellone della Società dei Concerti Trieste

12 settembre 2019

Presentato oggi l’88° cartellone della Società dei Concerti di Trieste: un nuovo direttore artistico, 12 proposte concertistiche ed eventi speciali fuori abbonamento. Al via il tesseramento dal 16 settembre a La Feltrinelli Libri e Musica.

La Stagione 2019/20 della Società dei Concerti Trieste, che si avvale del contributo della Regione Friuli Venezia Giulia e del sostegno della Fondazione CRTrieste e la Fondazione Benefica Foreman Kathleen Casali, si apre con una grande novità dettata dal già annunciato cambio di direzione artistica la cui “bacchetta” passa quest’anno nelle mani di Derek Han. Un cartellone di dodici concerti che, a partire dal 6 novembre, sempre alle 20.30 al Teatro Verdi di Trieste, affianca ai più grandi artisti di oggi giovani musicisti già premiati e riconosciuti a livello internazionale, oltre ad eventi fuori abbonamento. Ricchissima di grandi protagonisti della scena musicale internazionale il nuovo cartellone sarà caratterizzato dalla varietà di formazioni oltre che da un repertorio che quest’anno guarda con curiosità anche ai linguaggi fascinosamente “diversi”. Il programma sarà incentrato sulla tradizione classico-romantica ma non mancheranno approdi lontani e prospettive inaspettate attraverso l’esplorazione di repertorio, insaporito da un pizzico di audacia: da musiche contemporanee brasiliane a contaminazioni folcloristiche. La stagione è stata presentata oggi a La Feltrinelli Libri e Musica dal Presidente Alberto Pasino, il segretario generale Alessandro Malcangi e da Piero Lugnani, membro del Consiglio direttivo.

«Mi piace pensare che la Società dei Concerti – spiega il Presidente – memoria storica del rapporto tra Trieste e la musica da camera, sia non solo uno dei ‘salotti buoni’ della nostra comunità, votato all’ascolto della musica classica, ma sia un’officina che opera per la crescita, non soltanto culturale, della città. Crescita che il sodalizio che presiedo persegue – oltreché attraverso i concerti che nell’imminente stagione raccoglieranno al Verdi, il lunedì, tutti gli appassionati della musica da camera – anche in altri modi. Uno di questi è portare la musica nei luoghi di lavoro, come abbiamo fatto quest’anno, perché la musica è una risorsa collettiva, appartiene a tutti e a tutti deve arrivare. In secondo luogo concorrendo alla formazione dei giovani, con 150 tessere, 100 delle quali elargite dalla Fondazione CRTrieste, attiva da sempre nel contribuire alla loro crescita culturale e che sostiene anche quest’anno la Società dei Concerti attraverso un programma rivolto all’acquisto di tessere “socio per studenti”. In terzo luogo inoltre, da quest’anno, si aggiunge l’iniziativa “Il Biglietto Sospeso” sostenuta dal Rotary Club Trieste che metterà a disposizione più di 50 biglietti della stagione Concertistica della SdC agli under 27 e over 65 anni con l’intento di avvicinare sempre più persone alla musica. Infine con la scelta, quale nuovo Direttore Artistico, del M° Derek Han, acclamato pianista cino-americano di fama internazionale, già in passato più volte esibitosi alla Società dei Concerti, ed economista di vaglia, apprezzato consulente del governo cinese nello sviluppo in Italia della Via della Seta. Il rapporto tra la cultura e il mondo del lavoro, la formazione dei giovani e l’economia è il terreno in cui la Società dei Concerti intende operare, con l‘obiettivo di rendere la nostra comunità ancor più colta, curiosa, accogliente, capace di creare ed apprezzare il benessere, attraverso un’operosità equilibrata in cui al lavoro si possa alternare il gusto della sospensione del tempo nella contemplazione dell’arte. Per non dimenticare mai che l’arte – di cui il sodalizio che presiedo è promotrice – non è un lezzo superfluo, ma un irrinunciabile componente di una comunità sana».