Notizie

Fondazione CRTriesteAnzianiPillole di movimento per una lunga vita attiva

Pillole di movimento per una lunga vita attiva

17 gennaio 2018

Si è tenuta questa mattina, nella sede della Fondazione CRTrieste, la conferenza stampa di presentazione del progetto “Pillole di Movimento”. Il progetto vuole promuovere l’attività motoria quotidiana e controllata come farmaco di salute. “Si tratta di “pillole” preziose –ha spiegato Ariella Cuk, presidente dell’Associazione Lunga Vita Attiva- perché non costano nulla e sono alla portata di tutti, specie per adulti ed anziani che vogliono avere una lunga vita attiva. Si tratta di una sorta di coupon, che possono prescritti e distribuiti da medici e farmacie, con particolare riferimento alla popolazione “Over60&dintorni” con lo scopo di far sperimentare sessioni gratuite di attività motoria in varie discipline, come il nuoto, lo yoga, la ginnastica dolce, il nordic walking, il tai-chi quan, la danza e attività legate al “mondo cavallo”. Il progetto, sostenuto dalla Fondazione CRTrieste, ha visto l’adesione della Regione Friuli Venezia Giulia, il Comune di Trieste, l’Ordine dei Medici della provincia di Trieste, l’Ordine dei Farmacisti e Federfarma, il Coni del Friuli Venezia Giulia. Gli ingredienti delle “pillole di movimento” rappresentano l’attività fisica quotidiana, una alimentazione equilibrata e una vita sociale attiva, per i quali basta solo un po’ di buona volontà.

“Il progetto “Pillole di movimento”, promosso dall’Associazione “Lunga vita attiva” ha individuato questi obiettivi e la Regione Fvg – ha dichiarato Paolo Pischiutti, direttore dell’Area promozione salute e prevenzione della Regione – è lieta di farne parte, sostenendo e supportando la sua iniziativa”. Sulla stessa lunghezza d’onda il Comune di Trieste. “Per l’Amministrazione comunale di Trieste – ha ribadito Carlo Grilli assessore ai servizi e politiche sociali – data la composizione demografica del nostro territorio, che presenta una forte percentuale di ultra65enni e di grandi anziani, un obiettivo prioritario è quello di promuovere l’invecchiamento sano e attivo e la prevenzione socio-sanitaria finalizzata al mantenimento, il più a lungo possibile, dell’autonomia psico-fisica dei cittadini”

Impegno confermato da Tiziana Benussi, vicepresidente del Cda della Fondazione CRTrieste: “L’attività fisica è estremamente importante per il benessere e la salute di tutti –ha detto l’avvocato Benussi- ed è ormai noto quanto sia prezioso stimolare anche la popolazione più avanti in età a proseguire nella pratica sportiva. I benefici fisici sono rinomati ma non sono da sottovalutare i risvolti positivi anche in termini di vitalità e aggregazione che la pratica di queste attività possono apportare. Per questo la Fondazione ha supportato la richiesta dell’Associazione “Lunga vita attiva” con attenzione e coinvolgimento”.

 

Per il comunicato stampa cliccare QUI